L’ortesi plantare consiste nell’individuare problematiche biodinamiche podaliche che sono spesso causa di molteplici patologie a carattere degli arti inferiori. L’operatore podologo esegue una valutazione clinica, goniometrica e baropodometrica che consente di realizzare e progettare le ortesi plantari necessarie. Si tratta di un vero e proprio dispositivo medico realizzato interamente su misura che deve rispondere a più necessità: da un lato correggere e/o compensare una problematica e dall’altro essere ben tollerata dal paziente poiché lo scopo primario del suo utilizzo è quello di migliorare la qualità della nostra vita . Spesso è possibile in patologie come l’alluce valgo o il neuroma di Morton avere una risoluzione della sintomatologia con un plantare mirato evitando i più complessi interventi chirurgici.